Testi Radiosboro 20

RS20 2 FATE I CASSI TUI

(Basket case – Green Day)

fate i cassi tui

che mi me fasso i mii

non son mia un criminae se vardo YouPorn

mi bestemo un po’

in ciesa non ghe vo

e 'a me passion la xe solo la figa

me piaxe quele sensa peo

mi me se indrisa un po’ l’oseo

e in paradiso so

che mi non ghe narò

ma almanco fasso queo che vojo mi

e ti sta casa tua

che mi sto casa mia

e non stà tanto romperme i cojoni

mi sòno i campanei

nel naso meto i dei

e co na man me grato le balote

problemi non mi ‘n fasso mia

la fede mi la go smarìa

e in paradiso so

che mi non ghe narò

ma almanco fasso queo che vojo mi

son maleducà

ti va in figa to mar

nel me paese so ‘l pì beo

ragiono solo con l’oseo

e in paradiso so

che mi non ghe narò

ma almanco fasso queo che vojo mi

 

 

RS20 4 ME PIAXE eL VIN

(Boulevard of broken dreams – Green Day)

mi astemio non lo so mai stà

chi non beve xe un po’ disgrassià

e non sto parlando dell’acqua

quea va ben par risciacquarse le bale

co sto caldo la graspa non va

el Mojito xe pa i lampadà

e la Coca me fa scoresare

come un toro

mi me piaxe 'l vin fato con l’ua de casa mia

mi me bevo 'l vin che no ‘l fa mae l’è naturae

W 'l vin

la matina fo colassion

coi biscoti e un po’ de Grinton

mexogiorno 'a pasta col ton

e na bossa bela fresca de Raboso

ale sete a vo in ostaria

do Prosecchi e tre Malvasia

non riesso star sensa del lu

mi lo amo

mi me piaxe 'l vin fato con l’ua de casa mia

mi me bevo 'l vin che no ‘l fa mae l’è naturae

W 'l vin

sensa vin mi non sto mia ben

come 'a vaca sensa 'l so fen

desso ciapa in man ‘l to bicere

daghe a piena e vardame nei oci e fa cin cin

mi non son mia un’alcolixà

ciapo 'a vita per queo che a me da

son sicuro che 'a roba pì bea

xe far festa

mi me piaxe 'l vin fato con l’ua de casa mia

mi me bevo 'l vin che no ‘l fa mae l’è naturae

mi me piaxe 'l vin fato con l’ua de casa mia

mi me bevo 'l vin che no ‘l fa mae l’è naturae

W 'l vin

 

 

RS20 6 W EL VENETO

(Raise your glass – Pink)

sta qua la xe dedicà a tuti quei che, come mi, ama el Veneto

mi ‘o so xe a mejo region, a ghemo 'a graspa, ‘l vin xe bon qua nel Veneto

mi lavoro, pago ‘e tasse, vago via co 'a testa alta

odio tuti quei al governo, seto un po’ ‘l parchè

parchè son veneto anca mi

la mejo rassa da Belun fin al Po, semo veneti, veneti

non pianxemo mai ma se jutemo, tuti un po’ fradei

W el Veneto, Veneto, fa un cin cin pa i veneti, veneti, fa un cin cin

stao qua e so inamorà a ghemo i laghi, i monti e ‘l mar, qua nel Veneto

ne 'a stala a go i porsei, a magno solo polenta e osei, W il Veneto

padovani gran dotori

veronesi tuti mati

vicentini magna gati

e se volemo ben

parchè son veneto anca mi

la mejo rassa da Belun fin al Po, semo veneti, veneti

non pianxemo mai ma se jutemo, tuti un po’ fradei

W el Veneto, Veneto, fa un cin cin pa i veneti, veneti, fa un cin cin

W el Veneto, Veneto, fa un cin cin pa ‘l Veneto, Veneto, fa un cin cin

i alpini i ghemo tuti qua (tuti qua)

e la graspa fa a Bassan (a Bassan)

e Venessia e i so canai

e a Verona ghè l’Arena

amo stare qua

perché son vene … xxx porco

parchè son veneto anca mi

la mejo rassa da Belun fin al Po, semo veneti, veneti

non pianxemo mai ma se jutemo, tuti un po’ fradei

W el Veneto, Veneto, fa un cin cin pa i veneti, veneti, fa un cin cin

W el Veneto, Veneto, fa un cin cin pa ‘l Veneto, Veneto, fa un cin cin

W el Veneto, Veneto, fa un cin cin pa ‘l Veneto, Veneto, fa un cin cin

W el Veneto, Veneto, fa un cin cin pa ‘l Veneto, Veneto, fa un cin cin

cin cin

 

 

RS20 7 QUEI LA' AL GOVERNO

(Non è l’inferno – Emma Marrone)

son nà scola par na vita e desso go un diploma

go perso ‘i ani mii più beli come un mona

par diventare un ragioniere

go sercà lavoro come un mato da par tuto

ma con sta crisi ghemo magnà fora tuto

e alora fasso 'l muradore

e so che co le spese che i me ciava dala busta

a pago tuti i privilegi dela casta

secondo ti xe roba giusta

se ti là al governo te ‘a smettessi de magnare

ti sì sempre drio inventare tasse nove da pagare

qua non volemo più restare perché te voi farne morire

me sta sue bae quei là al governo

ma riva 'l giorno

che li mandemo tuti casa

che se cavemo via sta spesa

via non ve volemo e ghe ‘a faremo

a ritornare gli italiani de una volta

go na rabia dentro quando vedo serte robe

a ghemo più de novesento parassiti

che i se grata lì dentro al Parlamento

e se non se movemo de mandare via sta gente

maledetti ciarlatani

magnaremo tanta merda perché desso la ghemo fino al colo

e ti, ti là al governo co te senti ste parole

cava 'l culo da ‘a poltrona che qua semo drio stancarse

e prima o dopo te sarè ti a pagare

me sta sue bae quei là al governo

ma riva 'l giorno

che li mandemo tuti casa

che se cavemo via sta spesa

via non ve volemo e ghe ‘a faremo

a ritornare gli italiani de una volta

gli italiani de una volta

a ti sì sempre drio inventare tasse nove da pagare

dai che i mandemo tuti casa

che se cavemo via sta spesa

via non ve volemo e ghe ‘a faremo

a ritornare gli italiani de na volta

 

 

RS20 9 ME SE GA SPACA’ EL GOLDON

(Should I stay or should I go – The Clash)

a go scopà co un bel figon ma se ga spacà 'l goldon

e quando 'l cicio go cavà el me goldon jera sbregà

e desso cosa casso fò? che se ga spacà 'l goldon

go speso tanti schei e go comprà queli più bei

i ritardanti colorà perché mi so un po’ ritardà

i Durex i me ga tradìo dovevo metarlo da drio

jera mejo nel dadrio, jera mejo nel dadrio

così almanco non ris-ciavo, non importava do’ sboravo

giuro che non scopo pì

a nemo suito in farmacia (dai stavolta me lo tajo)

xe mejo che mi scapa via (e so che mi me coparà)

che gran casin go combinà (dime! tajo ‘e bae)

toe 'a pilola del giorno dopo (speremo che la me vaga ben)

ma varda ti che situassion (ma varda ti che situassion)

me se ga spacà 'l goldon (speremo che no 'a go impienà)

noooooooooooo, merda, tuto quanto par far na sborada

mi me tajo ‘e bae, bae, bae

jera mejo nel dadrio (te ‘o metevo in tel sedere)

jera mejo nel dadrio (prima fate un bel clistere)

così almanco non ris-ciavo (e godevo come un turco)

non importava do’ sboravo (su ste robe mi so un porco)

giuro che non scopo più (giuro che non scopo più)

e me se ga spacà 'l goldon (mi me tajo via ‘e balote)

jera mejo nel dadrio (te ‘o metevo in tel sedere)

jera mejo nel dadrio (prima fate un bel clistere)

così almanco non ris-ciavo (e godevo come un turco)

non importava do’ sboravo (su ste robe mi so un porco)

e me se ga spacà 'l goldon

 

 

RS20 11 MATO FA I CAVAI

(Gangnam style – PSY)

mato fa i cavai, fa i cavai

tuti lo sa che mi non son mia tanto in bola

e se me gira ‘e bae scorexo fin che semo 'a tola

par mi l’educassion la ga soltanto gli sfigati

n’altri invese semo tuti mati

mi me sento un re, a tiro fora il culo in piassa

e mi me sento un re, me fo to nona par sommessa

e mi me sento un re, a tiro fora 'l cicio e pisso

e mi me sento un re, mi me sento un re

non ghe 'a fasso, non go creansa, educassion, no, mi non ghi n’ho, no

e fasso schifo, me pisso dosso, so fulminà, nà, me cago in man, man

non go voja de cambiare perché son

mato fa i cavai, fa i cavai, mato fa i cavai, fa i cavai, mato fa i cavai

oh, mi so semo, mato fa i cavai

oh, mi so semo, mato fa i cavai

vardame ben, mi non go mia ‘e fassine al cuerto

e se me ocor cagare mi la fasso in mexo l’orto

me fasso tute ‘e vache che go dentro in tel staloto

e se go fame meto in tecia 'l gato

mi me sento un re, co ‘a fionda lancio le carase

e mi me sento un re, a go 'l servelo contro fase

e mi me sento un re, bruxo 'a moquette con do scorexe

e mi me sento un re, mi me sento un re

non ghe 'a fasso, non go creansa, educassion, no, mi non ghi n’ho, no

e fasso schifo, me pisso dosso, so fulminà, nà, me cago in man, man

non go voja de cambiare perché son

mato fa i cavai, fa i cavai, mato fa i cavai, fa i cavai, mato fa i cavai

oh, mi so semo, mato fa i cavai

oh, mi so semo, mato fa i cavai

tuti ‘o sa che non so mia normae

mi so ‘l mato nel paese non so mia normae

e se a ti non te va ben così

fa de manco saludarme, non sta romperme le bale

mato fa i cavai

oh, mi so semo, mato fa i cavai

oh, mi so semo, mato fa i cavai

mato fa i cavai

 

 

RS20 13 BIRA

(The adventures of raindance Maggie – Red Hot Chili Peppers)

ma che sodisfassion quando xe sabo dormo fin mexodì

venere de sera go tirà su na mega balla a sto in leto tre dì

però me mare dixe su “cavron vien xo dal leto imbriagon”

mi ghe tiro do porchi e na savata e me tro su ‘l cussin

go da recuperare le me fòrse che stasera vo via

parchè me piaxe tanto bere

bira ghi’n bevarìa na camionà

xe tuto pì belo con na bira te ‘a man

non ghe xe niente che non va

parchè la bira la xe la mejo compagnia

e quando so gonfio che non ghi’n posso pì

vo drio na mura a far pipì

ogni sera finìo de lavorare mi me fermo al bar

sembra quasi che sia fare peccato se non passo

mi non stago mia ben perché me piaxe tanto bere

bira ghi’n bevarìa na camionà

xe tuto pì belo con na bira te ‘a man

non ghe xe niente che non va

me piaxe ‘a bira, a bevo bira

me piaxe ‘a bira, a bevo bira

bira ghi’n bevarìa na camionà

xe tuto pì belo con na bira te ‘a man

non ghe xe niente che non va

parchè la bira la xe la mejo compagnia

e quando so gonfio che non ghi’n posso pì

vo drio na mura a far pipì

me piaxe ‘a bira, a bevo bira

me piaxe ‘a bira

 

 

RS20 14 NATO PAR FAR BACCAN

(What makes you beautiful – One Direction)

a go sentìo sta roba qua se te bestemi te ‘a paghi nell’aldilà

bisogna mia, par carità, parchè i te mete a giudissio sensa pietà

e la domenega tuti in fila a dimostrare le falsità

ma mi son veneto go 'a predisposission

de tirar porchi e besteme a rotassion

lo fasso in rima parlandote a modo mio

e digo “oh, oh, oh, son veneto chel can de xxx”

mi bevo, fo festa col goto in man

a semo un popolo nato par far baccan

e se i me dixe “voi altri chi casso sio?”

ghe digo “oh, oh, oh, son veneto chel can de xxx”

“son veneto chel can de xxx”

non digo mia che mi so beo ma almanco mi a ragiono col me serveo

e se ghe xe na verità la digo in faccia non serco banalità

sento i giudissi dei baxabanchi che i me condanna so xa spaccià

ma mi son veneto go 'a predisposission

de tirar porchi e besteme a rotassion

lo fasso in rima parlandote a modo mio

e digo “oh, oh, oh, son veneto chel can de xxx”

mi bevo, fo festa col goto in man

a semo un popolo nato par far baccan

e se i me dixe “voi altri chi casso sio?”

ghe digo “oh, oh, oh, son veneto chel can de xxx”

“son veneto chel can de xxx”

ma mi son veneto go 'a predisposission

de tirar porchi e besteme a rotassion

lo fasso in rima parlandote a modo mio

e digo “oh, oh, oh, son veneto chel can de xxx”

ma mi son veneto go 'a predisposission

de tirar porchi e besteme a rotassion

lo fasso in rima parlandote a modo mio

e digo “oh, oh, oh, son veneto chel can de xxx”

mi bevo, fo festa col goto in man

a semo un popolo nato par far baccan

e se i me dixe “voi altri chi casso sio?”

ghe digo “oh, oh, oh, son veneto chel can de xxx”

“son veneto chel can de xxx”

“oh, oh, oh, son veneto chel can de xxx”

 

 

RS20 16 VA IN FIGA TO MAR

(All the small things – Blink 182)

figa, merda, mi son volgare

parlo male e tiro besteme

però sto ben e non me vergogno

odio i bigotti e i cesaroli

mi son così, son disgrassià

se non te va, va in figa to mar

ruto, scorexo, mi son el pexo

e tuta ‘a gente la me varda mae

ma i pole anca ciuciarme ‘e bae

mi son così, son disgrassià

se non te va, va in figa to mar

PARLATO

mi son così, son disgrassià

se non te va, va in figa to mar

paura e schei non ghi n’ho mia

te sto sue bae, ciuciame ‘a coa

mi son così, son disgrassià

se non te va, va in figa to mar

paura e schei non ghi n’ho mia

te sto sue bae

te sto sue bae, ciuciame ‘a coa

 

 

RS20 18 FIOL DE NA TROIA

(Figlio di un cane – Ligabue)

go incontrà na bella figa

ghe go scassinà le balote par quindexe dì

perché volevo nar fora par ciavarla

finché la me ga dito “va ben”

a me go inventà de tuto

go dito che so un avvocato e son pieno de schei

par fare bella figura so nda torla con la Ferrari noleggià

e la xe nda suito in calore se sa che ‘a dona ghe fa comodo

ma se ‘a vien saver che mi so un poro can

identità: fiol de na troia, fiol de na troia

me piaxe solo sborare

identità: fiol de na troia, fiol de na troia

mi ‘n fasso quatro ogni dì

identità: fiol de na troia, fiol de na troia

mi conto bale a maneta

identità: fiol de na troia, fiol de na

fiol de na grandissima putana

lo so son proprio na facia da culo

messaggi, regali, cenete romantiche

e tuto par na ciavada o par un pompin magari solo pa un segon

ma ogni tanto fasso casin con le fighe

a vago proprio in confusion

le confondo una par n’altra e così

identità: fiol de na troia, fiol de na troia

me piaxe solo sborare

identità: fiol de na troia, fiol de na troia

mi ‘n fasso quatro ogni dì

identità: fiol de na troia, fiol de na troia

mi conto bale a maneta

identità: fiol de na troia, fiol de na

fiol de na grandissima putana

 

 

RS20 20 MUSSOLIN

(My cherie – DJ Antonie ft. The Beat Shakers)

togo su la vespa e vegno lì

vegno casa tua col motorin

e mi par vegner catarte ti

go ciapà in te l’ocio un mussolin

porco xx

vien catarme casa mia

son da sola e i mii xe via

mi me sento xa eccità

dai stasera me la da

togo su la vespa e vegno lì

vegno casa tua col motorin

e mi par vegner catarte ti

go ciapà in te l’ocio un mussolin

porco xx

mi non me ricordo mai

de infilarme su i ociai

desso che son qua bestemo

a me sento come un semo

togo su la vespa e vegno lì

vegno casa tua col motorin

togo su la vespa e vegno lì

vegno casa tua col motorin

e mi par vegner catarte ti

go ciapà in te l’ocio un mussolin

desso me fa male

desso me fa male

desso me fa male

desso me fa male

maledeto mussolin

 

 

RS20 22 CIAO

(Come un pittore – Modà)

Ciao, non parte più ‘l me Ciao

succede sempre quando che mi go un impegno

e go na figa da trombare

a xe el motore no 'l va più il moto

tra rosari e le besteme a continuo a pedalare

jera mejo el Garelli

ma dime ti ‘l parchè? stavolta lo tro via, el more

che casso posso fare? pì gnente

lo buto nel canae, sto motorin me fa cagare

Ciao, non parte più ‘l me Ciao

ma mi non perdo gnanca un poco la pasiensa

e pedalo con costansa

ma non ‘l me parte più

a go cambià anca la marmitta e ‘l variatore

ma bestemo da sie ore

jera mejo la vespa gialla

ma dime ti ‘l parchè? stavolta lo tro via, el more

che casso posso fare? pì gnente

lo buto nel canae, sto motorin me fa cagare

se non riparte ghe do na paca

quante besteme che go ne ‘a boca

lo tro ne ‘e scoasse xxxxxxx vaca

ma dime ti ‘l parchè? stavolta lo tro via, el more

che casso posso fare? pì gnente

lo buto nel canae, sto motorin me fa cagare

 

 

RS20 23 LA FIGA XE BELLA

(The rock show – Blink 182)

la domanda che me fa tuti quanti

“come feto a far le rime con i xxxxx?”

el me segreto te lo spiego in do secondi

“a vo in cantina, bevo un goto e scrivo na canson”

se gavesse scoltato me mare

che 'a voleva nar farme studiare

ma co ‘a testa da casso che ho

desso bevo goti e scrivo le canson

ti dame un fiasco e mi fasso una balla

cantemo insieme la figa xe bella

e se a qualcuno ghe demo fastidio

ghe disemo “cicio, scolta sta canson

va fora dai cojoni che te do un carton”

te digo così “va in figa ‘a xxxxxxx”

mi non riesso fare il tipo educato

fasso 'l semo in giro, mi son rimbambito

go ‘l servelo che l’è quelo de un toseto

perché mi so fora, mi son mato

ti dame un fiasco e mi fasso una balla

cantemo insieme la figa xe bella

e se a qualcuno ghe demo fastidio

ghe disemo “cicio, scolta sta canson

va fora dai cojoni che te do un carton”

te digo così “va in figa ‘a xxxxxxx”

perché mi fare 'l bravo non son bon, bestemo e fo baccan

se a ti non te va mia ben te basta non vardare queo che fo

non te costringo mia a stare qua davanti a mi

ti dame un fiasco e mi fasso una balla

cantemo insieme la figa xe bella

e se a qualcuno ghe demo fastidio

ghe disemo “cicio, scolta sta canson

va fora dai cojoni che te do un carton”

te digo così “va in figa ‘a xxxxxxx”

“va in figa ‘a xxxxxxx”, “va in figa ‘a xxxxxxx”

non son mia bon, bestemo xxx (“va in figa ‘a xxxxxxx”)

so rimbambìo, non te va ben (“va in figa ‘a xxxxxxx”) 3 v.

 

 

RS20 25 SCHIAVO DE ‘E SEGHE

(La notte – Arisa)

non vojo più farme seghe perchè mi in tuti sti ani

me ne so fate milioni, milioni e milioni

non ghe xe giorno che posso star sensa non so perchè

ma desso vojo molarghe ghe meto tuto ‘l me impegno

vojo restare pa un mese sensa masturbarme

xe tuto 'l giorno che mi non ghe penso forse ghe 'a fo

ma quando riva la note e sto da solo con mi

le me mudande se gonfia, la man la parte da sé

la me battaglia xe persa, me magno un po’ de pop-corn

e dopo impisso 'l computer e vardo tuto YouPorn

le done le xe anca brave ma mi son bon farlo mejo

perché mi so quando go da fermarme o partire

e mi lo so che son schiavo de ‘e seghe e non cambierò

non ghe fo male a nessuno sa so'o la gioia che resta

smorso ‘a luce la figa me invade la testa

a go un miliardo de done diverse con ‘a me fantasia

me basta sarare i oci e penso a tute ‘e me ex

e la me mente se immagina che lo fasessimo in tre

mi go provà ma non posso restare fermo co ‘e man

e anca se me masturbo el mondo non cambierà

e quando arriva da novo la note e sto da solo con mi

le me mudande se gonfia, la man la parte da sé

la me battaglia xe persa, me magno un po’ de pop-corn

e dopo impisso 'l computer e vardo tuto YouPorn

e quando arriva da novo la note e sto da solo con mi

le me mudande se gonfia, la man la parte da sé

la me battaglia xe persa, me magno un po’ de pop-corn

e dopo impisso 'l computer e vardo tuto YouPorn

tuto YouPorn

tuto YouPorn